ENTE ACCREDITATO MIUR     AFFILIATO CNA
VERSIONE ACCESSIBILE
Home > Letture > Bibliografia > La terapia musicale per il ragazzo autistico

La terapia musicale per il ragazzo autistico

Armando Armando Editore, Roma, 1981

Un risultato costante nelle recenti ricerche sull’autismo è l’accertata sensibilità dei bambini autistici verso gli stimoli musicali. prendendo le mosse da questo fatto, alvin studia attentamente il rapporto tra musica e autismo, cercando di individuare e definire gli effetti della terapia musicale sullo sviluppo del bambino autistico. Si tratta di una ricerca comparata a lungo termine, condotta su un certo numero di casi rappresentativi di una vasta gamma di fenomeni autistici. Di qui anche il carattere differenziale dei risultati ottenuti. Il libro si articola in quattro parti.
La prima parte analizza l’influsso terapeutico della musica sul comportamento autistico, descrive le tecniche ricettive e quelle attive, soprattutto gli effetti che produce sui bambini autistici il contatto con i vari tipi di strumenti musicali, il rapporto tra suono degli strumenti e voce del bambino, il senso della melodia e del ritmo.
La seconda parte presenta una serie di casi esemplari, tratti dalle ricerche condotte dalla Alvin in un arco di tempo abbastanza lungo. I singoli casi evidenziano l’efficacia delle varie tecniche di sensibilizzazione alla musica, nonchè i caratteri specifici del suono dei differenti strumenti, come il cembalo, il pianoforte, ecc.
La terza parte illustra un progetto di ricerca sperimentato dall’autrice con lo scopo di trovare un modo di inserire i bambini autistici nella situazione normale dei coetanei valendosi di assistenti sociali e di specialisti di terapia musicale.
La quarta parte infine è sul ruolo dei genitori nell’azione di recupero dei figli autistici. Pur consapevole dei limiti di qualsiasi programma settoriale di recupero, l’autrice riesce a convincere della fecondità di questo metodo, convinzione che nasce dall’esame dei risultati conseguiti.