F.I.M. Federazione Italiana Musicoterapeuti
ENTE ACCREDITATO DAL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA
Home > Il pensiero > Approfondimenti

Approfondimenti

"Ti avverto, chiunque tu sia. Oh tu che desideri sondare gli arcani della Natura, se non riuscirai a trovare dentro te stesso ciò che cerchi non potrai trovarlo nemmeno fuori. Se ignori le meraviglie della tua casa, come pretendi di trovare altre meraviglie? In te si trova occulto il Tesoro degli Dei. Oh Uomo, conosci te stesso e conoscerai l’Universo e gli Dei!" (Frase scolpita nel tempio di Delfi)
Ogni nostro gesto, movimento, azione, intonazione della voce scaturisce da quello che bolle dentro di noi, dalle nostre emozioni, belle o brutte che siano non ha importanza. In ogni nostro gesto, movimento, azione, intonazione della voce, c’è un ritmo, un tempo, una musica.
Musicoterapia, arte della comunicazione, consiste nel dare voce, trasformare in melodia, canto, armonia, il ritmo insito in un gesto, movimento, azione.
Le capacità musicali sono in ciascuno di noi perché la nostra storia è intessuta di ritmi, suoni, versi, rumori, a partire dal momento del concepimento. Il silenzio è il grande assente nella vita dell’uomo sulla terra. Voci, suoni, rumori, versi del mondo sono il silenzio della natura.
Per comprendere il valore dell’umanesimo dobbiamo conoscere la nostra storia, le nostre origini.
"Tra tutti gli essere vivi sulla Terra, esclusivamente l’uomo possiederebbe lo spirito...l’antropologia comincia dove comincia l’uomo"(K.Kerenyi “Miti e misteri")
Conoscere l’uomo, entrare in contatto con persone che soffrono (disabili in senso lato), creando un dialogo mediante il fare musica è ciò che accade in musicoterapia umanistica.
Occorre essere critici sulla scelta teorica, sul pensiero che sorregge i principi teorici. La musica fa bene all’uomo, all’umanità, da sempre, da molto, molto prima che gli stessi uomini incominciassero a parlare di scienza. Su queste basi è indispensabile non solo conoscere ciò di cui è fatta la musica (ritmo, melodia, armonia) ma entrare nella complessità del suono (fisica acustica) per trovarsi fra le mani, in modo creativo, gli strumenti di lavoro (suonare, improvvisare, creare situazioni coinvolgenti, condurre verso processi di trasformazione interiore) che la musica offre.

Credits
HCE web design
Traduzioni Chiara Meloni