Esplorare il pensiero di Jaques-Dalcroze

Prpgetti sonori, 2008

Emile Jaques-Dalcroze (Vienna 1865 – Ginevra 1950) è uno dei padri della didattica musicale del Novecento.
I suoi principi e la sua metodologia, basati principalmente sulla percezione della musica attraverso il movimento, appaiono ancora oggi rivoluzionari se confrontati con i tanti modi sterili e improduttivi di insegnare musica oggi. Per Jaques-Dalcroze c’è sempre un’interazione tra il corpo e il pensiero, tra la sensazione e l’emozione, e la ritmica non ha come unico scopo lo sviluppo della musicalità ma è un’educazione globale che coinvolge tutte le sfere del sapere.

Lo scopo di questo libro è quello di far conoscere meglio il pensiero di Jaques-Dalcrozee di offrire materia di riflessione per tutti i pedagoghi della musica e del movimento attraverso degli scritti, mai tradotti in italiano, estratti da Souvenirs, notes et critiques e La musique et nous. Scritti che, ordinati e commentati con maestria da Susanne Martinet, sintetizzano e colgono l’essenza di tutto il pensiero dalcroziano. Un pensiero moderno, più attuale che mai, anche per merito di studiosi come la Martinet che di questo pensiero è una delle più accreditate eredi e portavoce nel mondo.