Category: Eventi 2018

Prima il canto poi la parola

Argomenti Ascoltare e conoscere la propria voce Ascoltare e conoscere la voce del bambino La nascita del linguaggio Le filastrocche e i canti infantili L’improvvisazione vocale Il ritmo del linguaggio La parola come gesto udibile Accompagnamento musicale al canto Obiettivi I partecipanti potranno sperimentare la nascita del suono della propria voce fino ad arrivare a conoscere diverse filastrocche che potranno insegnare ai loro alunni. La parola come gesto udibile, nasce negli esseri umani perché a differenza degli animali essi hanno la consapevolezza di essere nel mondo. La parola è prima di tutto suono che diventa canto. Il linguaggio che si sviluppa nei suoni ci permette di raccontare noi stessi al mondo. Il linguaggio non è una scoperta (come la ruota o il fuoco) ma è una facoltà antichissima che nasce con l’uomo, è già dentro l’uomo. La voce è intimamente collegata con la natura. Il linguaggio è movimento dell’aria che si articola nella bocca, con la lingua e con la laringe. La consapevolezza di questi movimenti interni verso l’esterno genera lentamente il farsi del linguaggio parlato, la chiarezza del ritmo che troviamo dentro le filastrocche aiuta il bambino a parlare e poi a scrivere. Insieme andremo a scoprire qual è questo ritmo e come i bambini possono usarlo. Il corso è rivolto in particolare ai docenti della scuola dell’infanzia. Sarà condotto dalla docente Stefania Battarino, pianista, musicoterapeuta certificata Uni, Formatore F.I.M. e Counselor Professionale Qualificato. Sempre Stefania Battarino sarà il contatto di riferimento

 

PER ISCRIVERSI SENZA LA CARTA DOCENTE CLICCA QUI

PER ISCRIVERSI CON LA CARTA DOCENTE CLICCA QUI

 

I docenti che lo desiderino possono iscriversi in piattaforma SOFIA del MIUR e, una volta entrati, digitare il titolo del corso e seguire le istruzioni. Si prega comunque, anche in questo caso, di compilare il form sovrastante Vi verrà inviata una mail di ricezione e l’iscrizione sarà effettiva nel momento in cui sarà versata la quota stabilita. Il pagamento, se non si usa la carta docente, è da effettuare con bonifico a: Stefania Battarino Banca Unicredit IBAN IT 86 V 02008 48821 000400041476 Causale: cognome, nome, titolo e data del seminario. Ai partecipanti verrà rilasciato un Attestato di Partecipazione dalla F.I.M. (Ente accreditato presso il Ministero dell’Istruzione). Eventuali variazioni vi saranno comunicate personalmente.

Prima il canto poi la parola

Argomenti Ascoltare e conoscere la propria voce Ascoltare e conoscere la voce del bambino La nascita del linguaggio Le filastrocche e i canti infantili L’improvvisazione vocale Il ritmo del linguaggio La parola come gesto udibile Accompagnamento musicale al canto Obiettivi I partecipanti potranno sperimentare la nascita del suono della propria voce fino ad arrivare a conoscere diverse filastrocche che potranno insegnare ai loro alunni. La parola come gesto udibile, nasce negli esseri umani perché a differenza degli animali essi hanno la consapevolezza di essere nel mondo. La parola è prima di tutto suono che diventa canto. Il linguaggio che si sviluppa nei suoni ci permette di raccontare noi stessi al mondo. Il linguaggio non è una scoperta (come la ruota o il fuoco) ma è una facoltà antichissima che nasce con l’uomo, è già dentro l’uomo. La voce è intimamente collegata con la natura. Il linguaggio è movimento dell’aria che si articola nella bocca, con la lingua e con la laringe. La consapevolezza di questi movimenti interni verso l’esterno genera lentamente il farsi del linguaggio parlato, la chiarezza del ritmo che troviamo dentro le filastrocche aiuta il bambino a parlare e poi a scrivere. Insieme andremo a scoprire qual è questo ritmo e come i bambini possono usarlo. Il corso è rivolto in particolare ai docenti della scuola dell’infanzia. Sarà condotto dalla docente Stefania Battarino, pianista, musicoterapeuta certificata Uni, Formatore F.I.M. e Counselor Professionale Qualificato. Sempre Stefania Battarino sarà il contatto di riferimento

 

PER ISCRIVERSI SENZA LA CARTA DOCENTE CLICCA QUI

PER ISCRIVERSI CON LA CARTA DOCENTE CLICCA QUI

 

I docenti che lo desiderino possono iscriversi in piattaforma SOFIA del MIUR e, una volta entrati, digitare il titolo del corso e seguire le istruzioni. Si prega comunque, anche in questo caso, di compilare il form sovrastante Vi verrà inviata una mail di ricezione e l’iscrizione sarà effettiva nel momento in cui sarà versata la quota stabilita. Il pagamento, se non si usa la carta docente, è da effettuare con bonifico a: Stefania Battarino Banca Unicredit IBAN IT 86 V 02008 48821 000400041476 Causale: cognome, nome, titolo e data del seminario. Ai partecipanti verrà rilasciato un Attestato di Partecipazione dalla F.I.M. (Ente accreditato presso il Ministero dell’Istruzione). Eventuali variazioni vi saranno comunicate personalmente.

Seminari di formazione a Roveleto di Cadeo (Pc)

A Roveleto di Cadeo si terrà la seconda parte dei seminari di formazione (ciclo Pedagogia Musicale) per docenti, musicoterapeuti e chiunque sia interessato alle tematiche educative che verranno trattate.
Dopo l’interesse suscitato dagli incontri proposti lo scorso anno, si offre l’occasione di ampliare la propria formazione approfondendo argomenti quali il movimento, la pedagogia musicale e il rapporto tra il suono e la scrittura. 
Per ulteriori informazioni consultare il programma dettagliato dei singoli seminari.

locandina_seminari_cadeo_2018-19

Prima il canto poi la parola

Argomenti Ascoltare e conoscere la propria voce Ascoltare e conoscere la voce del bambino La nascita del linguaggio Le filastrocche e i canti infantili L’improvvisazione vocale Il ritmo del linguaggio La parola come gesto udibile Accompagnamento musicale al canto Obiettivi I partecipanti potranno sperimentare la nascita del suono della propria voce fino ad arrivare a conoscere diverse filastrocche che potranno insegnare ai loro alunni. La parola come gesto udibile, nasce negli esseri umani perché a differenza degli animali essi hanno la consapevolezza di essere nel mondo. La parola è prima di tutto suono che diventa canto. Il linguaggio che si sviluppa nei suoni ci permette di raccontare noi stessi al mondo. Il linguaggio non è una scoperta (come la ruota o il fuoco) ma è una facoltà antichissima che nasce con l’uomo, è già dentro l’uomo. La voce è intimamente collegata con la natura. Il linguaggio è movimento dell’aria che si articola nella bocca, con la lingua e con la laringe. La consapevolezza di questi movimenti interni verso l’esterno genera lentamente il farsi del linguaggio parlato, la chiarezza del ritmo che troviamo dentro le filastrocche aiuta il bambino a parlare e poi a scrivere. Insieme andremo a scoprire qual è questo ritmo e come i bambini possono usarlo. Il corso è rivolto in particolare ai docenti della scuola dell’infanzia. Sarà condotto dalla docente Stefania Battarino, pianista, musicoterapeuta certificata Uni, Formatore F.I.M. e Counselor Professionale Qualificato. Sempre Stefania Battarino sarà il contatto di riferimento

 

PER ISCRIVERSI SENZA LA CARTA DOCENTE CLICCA QUI

PER ISCRIVERSI CON LA CARTA DOCENTE CLICCA QUI

 

I docenti che lo desiderino possono iscriversi in piattaforma SOFIA del MIUR e, una volta entrati, digitare il titolo del corso e seguire le istruzioni. Si prega comunque, anche in questo caso, di compilare il form sovrastante Vi verrà inviata una mail di ricezione e l’iscrizione sarà effettiva nel momento in cui sarà versata la quota stabilita. Il pagamento, se non si usa la carta docente, è da effettuare con bonifico a: Stefania Battarino Banca Unicredit IBAN IT 86 V 02008 48821 000400041476 Causale: cognome, nome, titolo e data del seminario. Ai partecipanti verrà rilasciato un Attestato di Partecipazione dalla F.I.M. (Ente accreditato presso il Ministero dell’Istruzione). Eventuali variazioni vi saranno comunicate personalmente.

SECONDO seminario del I ciclo, Bergamo

In che relazione stanno movimento, ritmo, numero?

Il seminario offrirà l’occasione per riflettere sulla connessione esistente tra questi tre aspetti strettamente collegati tra loro. Infatti i suoni generano il movimento in quanto sono una spinta al movimento e dal movimento e la ripetizione del movimento nasce la numerazione. Quale movimento? In che modo il lavoro sul ritmo può aiutare questo passaggio? Le esperienze pratiche che vivremo durante la giornata ci offriranno un bagaglio di attività e riflessioni utili per le attività da fare coi bambini.

INFORMAZIONI

Programma del corso.

 

Attività che favoriscono la consapevolezza del movimento nella motricità ampia

Attività che favoriscono la consapevolezza del movimento nella motricità fine

Esperienze relazionali attraverso la motricità ampia e fine

Esperienze che favoriscono il passaggio dal reale alla sua rappresentazione sul foglio

Attività esperienziali legate alle forme che portano alla scrittura

Destinatari:

  Docenti scuola infanzia

  Docenti scuola primaria

  Docenti di musica della scuola secondaria di primo e secondo grado

 Musicoterapeuti

 Insegnanti di sostegno

 Studenti della scuola di musicoterapia

Direttore Responsabile:

Elisa Pezzi

Formatori:

 Elisa Pezzi, musicista, musicoterapeuta certificata, formatore FIM/APMM.

 Angela Cremaschi, formatore P.N.L. Umanistica, formatore FIM/APMM

 

CONTATTI:

tel: Elisa Pezzi 345 9338031 Angela Cremaschi 340 6115717

e-mail: elisa.pezzi@yahoo.it, info@musicoterapiatamtam.com

Informazioni logistiche: contattare Elisa Pezzi 345 9338031

 

PER ISCRIVERSI SENZA LA CARTA DOCENTE CLICCA QUI

PER ISCRIVERSI CON LA CARTA DOCENTE CLICCA QUI

 

I docenti che lo desiderino possono iscriversi in piattaforma SOFIA del MIUR e, una volta entrati, digitare il titolo del corso e seguire le istruzioni.

Si prega comunque, anche in questo caso, di compilare il form sovrastante

 

Vi verrà inviata una mail di ricezione e l’iscrizione sarà effettiva nel momento in cui sarà versata la quota stabilita.

Il pagamento, se non si usa la carta docente, è da effettuare con bonifico a:

A.P.M.M. Associazione Pedagogia Musicale Musicoterapia Via Rosciano, 15 – 24010 – Ponteranica (BG)

IBAN IT39K0335901600100000017838

Presso Banca Prossima _ Milano

Causale: cognome, nome, titolo e data del seminario.

Ai partecipanti verrà rilasciato un Attestato di Partecipazione dalla F.I.M. (Ente accreditato presso il Ministero dell’Istruzione).

Eventuali variazioni vi saranno comunicate personalmente.

Prima il canto poi la parola

Argomenti Ascoltare e conoscere la propria voce Ascoltare e conoscere la voce del bambino La nascita del linguaggio Le filastrocche e i canti infantili L’improvvisazione vocale Il ritmo del linguaggio La parola come gesto udibile Accompagnamento musicale al canto Obiettivi I partecipanti potranno sperimentare la nascita del suono della propria voce fino ad arrivare a conoscere diverse filastrocche che potranno insegnare ai loro alunni. La parola come gesto udibile, nasce negli esseri umani perché a differenza degli animali essi hanno la consapevolezza di essere nel mondo. La parola è prima di tutto suono che diventa canto. Il linguaggio che si sviluppa nei suoni ci permette di raccontare noi stessi al mondo. Il linguaggio non è una scoperta (come la ruota o il fuoco) ma è una facoltà antichissima che nasce con l’uomo, è già dentro l’uomo. La voce è intimamente collegata con la natura. Il linguaggio è movimento dell’aria che si articola nella bocca, con la lingua e con la laringe. La consapevolezza di questi movimenti interni verso l’esterno genera lentamente il farsi del linguaggio parlato, la chiarezza del ritmo che troviamo dentro le filastrocche aiuta il bambino a parlare e poi a scrivere. Insieme andremo a scoprire qual è questo ritmo e come i bambini possono usarlo. Il corso è rivolto in particolare ai docenti della scuola dell’infanzia. Sarà condotto dalla docente Stefania Battarino, pianista, musicoterapeuta certificata Uni, Formatore F.I.M. e Counselor Professionale Qualificato. Sempre Stefania Battarino sarà il contatto di riferimento

 

PER ISCRIVERSI SENZA LA CARTA DOCENTE CLICCA QUI

PER ISCRIVERSI CON LA CARTA DOCENTE CLICCA QUI

 

I docenti che lo desiderino possono iscriversi in piattaforma SOFIA del MIUR e, una volta entrati, digitare il titolo del corso e seguire le istruzioni. Si prega comunque, anche in questo caso, di compilare il form sovrastante Vi verrà inviata una mail di ricezione e l’iscrizione sarà effettiva nel momento in cui sarà versata la quota stabilita. Il pagamento, se non si usa la carta docente, è da effettuare con bonifico a: Stefania Battarino Banca Unicredit IBAN IT 86 V 02008 48821 000400041476 Causale: cognome, nome, titolo e data del seminario. Ai partecipanti verrà rilasciato un Attestato di Partecipazione dalla F.I.M. (Ente accreditato presso il Ministero dell’Istruzione). Eventuali variazioni vi saranno comunicate personalmente.

Prima il canto poi la parola

Argomenti Ascoltare e conoscere la propria voce Ascoltare e conoscere la voce del bambino La nascita del linguaggio Le filastrocche e i canti infantili L’improvvisazione vocale Il ritmo del linguaggio La parola come gesto udibile Accompagnamento musicale al canto Obiettivi I partecipanti potranno sperimentare la nascita del suono della propria voce fino ad arrivare a conoscere diverse filastrocche che potranno insegnare ai loro alunni. La parola come gesto udibile, nasce negli esseri umani perché a differenza degli animali essi hanno la consapevolezza di essere nel mondo. La parola è prima di tutto suono che diventa canto. Il linguaggio che si sviluppa nei suoni ci permette di raccontare noi stessi al mondo. Il linguaggio non è una scoperta (come la ruota o il fuoco) ma è una facoltà antichissima che nasce con l’uomo, è già dentro l’uomo. La voce è intimamente collegata con la natura. Il linguaggio è movimento dell’aria che si articola nella bocca, con la lingua e con la laringe. La consapevolezza di questi movimenti interni verso l’esterno genera lentamente il farsi del linguaggio parlato, la chiarezza del ritmo che troviamo dentro le filastrocche aiuta il bambino a parlare e poi a scrivere. Insieme andremo a scoprire qual è questo ritmo e come i bambini possono usarlo. Il corso è rivolto in particolare ai docenti della scuola dell’infanzia. Sarà condotto dalla docente Stefania Battarino, pianista, musicoterapeuta certificata Uni, Formatore F.I.M. e Counselor Professionale Qualificato. Sempre Stefania Battarino sarà il contatto di riferimento

 

PER ISCRIVERSI SENZA LA CARTA DOCENTE CLICCA QUI

PER ISCRIVERSI CON LA CARTA DOCENTE CLICCA QUI

 

I docenti che lo desiderino possono iscriversi in piattaforma SOFIA del MIUR e, una volta entrati, digitare il titolo del corso e seguire le istruzioni. Si prega comunque, anche in questo caso, di compilare il form sovrastante Vi verrà inviata una mail di ricezione e l’iscrizione sarà effettiva nel momento in cui sarà versata la quota stabilita. Il pagamento, se non si usa la carta docente, è da effettuare con bonifico a: Stefania Battarino Banca Unicredit IBAN IT 86 V 02008 48821 000400041476 Causale: cognome, nome, titolo e data del seminario. Ai partecipanti verrà rilasciato un Attestato di Partecipazione dalla F.I.M. (Ente accreditato presso il Ministero dell’Istruzione). Eventuali variazioni vi saranno comunicate personalmente.

La musica mi muove. Giornata europea della musicoterapia 2018

Incontro di formazione in Musicoterapia Umanistica per insegnanti, medici, terapisti, musicoterapeuti, genitori. Una giornata musicale per scoprire l’origine della relazione, del movimento, del linguaggio, per comprendere come il suono sia alla base degli apprendimenti di numero e parola, per ritrovare armonia, ascolto di sé, benessere.

Programma del corso:

Ore 9,15 Iscrizioni e accoglienza

Ore 9,30 Saluto delle autorità

Ore 9,45 Giovanna Barra – La musicoterapia nel territorio cremasco: quali movimenti istituzionali, sociali e culturali si stanno mettendo in atto a favore della disabilità?

Ore 10,15 Simona Ghezzi – La musica mi muove: l’ ordine ritmico e l’armonia delle parti in gioco.

Ore 11,15 pausa

Ore 11,30 Paola Beltrami e Paola Mondonico – Dal gioco/movimento alla notazione: quali benefici si nascondono nel percorso di apprendimento della scrittura e lettura musicale?

Ore 12,30 spazio domande, riflessioni, esperienze da condividere

Ore 13,00 pranzo (possibilità di prenotare un pasto caldo nel vicino oratorio al costo di 10 euro)

Ore 14,00 – 16,00 Laboratori: 1) Simona Ghezzi e Paola Mondonico – Come mi muovo insieme agli altri? Il gioco musicale dentro la pratica della musicoterapia. 2) Paola Beltrami – Mossi dalle emozioni. Arpa terapia e musicoterapia per favorire il benessere della persona. NOTA BENE: I laboratori durano un’ora. Presentati in contemporanea, saranno replicati l’ora successiva per dar modo a tutti di partecipare ad entrambi.

Ore 16,00 – 16,30 Condivisione dell’esperienza vissuta, sintesi della giornata e conclusioni.

Destinatari: Insegnanti, medici, terapisti, musicoterapeuti, genitori.

Formatori: Paola Beltrami, Simona Ghezzi, Paola Mondonico, musicoterapeute Certificate UNI 11592 e formatori F.I.M.

Contatti di riferimento: Paola Beltrami, cell. 3338294355, paola.beltrami@musicoterapia.it

Informazioni logistiche se necessarie (o fornire numero cell e mail )